martedì 16 agosto 2011

Ti diverti?

Sapete che uso l’anonimato, sebbene in rete i fantasmi non esistano, come scudo per sentirmi più libera di esprimermi. Genera curiosità, attrazione, sospetti. Questo fa parte del gioco. Non mi aspettavo però che ci sarebbero stati lettori frustrati dalla cosa.
Uno con tanto tempo da perdere mi ha scritto paroline poco gentili, che nulla c’entrano coi contenuti pubblicati. Fa male il fatto che siano senza senso, e preoccupa che consideri offensive cose che per una persona “normale” non lo sono affatto.
Ale nei commenti tempo fa chiedeva perché fosse un problema dire chi io sia. Non mi nascondo perché sono chissà chi nella vita “reale”, ma proprio perché sono una persona qualsiasi, quindi più esposta, più fragile, nei confronti di chi non sappia gestirsi di fronte alla tastiera e, probabilmente, anche nella vita reale.
Vuoi avere il controllo? Va bene, ma non sarai l’unico.
Nei prossimi post vi dirò di più su di me. Nessuna sorpresa, solo frustranti banalità.

22 commenti:

  1. Sara' un frustrato/a che non sa cosa farne della sua vita. Perche' tanta morbosita'... e che pesantezza. La vita fa' gia' schifo di suo spesso... almeno quando e' possibile e' meglio prendere le cose con leggerezza. E poi ognuno e' libero di dire e fare quello che vuole sul proprio blog... non ci pensare ;-) A me sta bene cosi'... mi piace quello che scrivi... mi distrae dalla mia storia... baci baci

    RispondiElimina
  2. Se vuoi rimanere anonima, rimani pure anonima! Il blog sarà interessante cmq per chi ti legge :)
    Non farti condizionare...buon blog! :D

    RispondiElimina
  3. E' incredibile, possibile che certa gente non abbia proprio di meglio da fare? :-S
    Se una cosa non gli sta bene, pace, internet è tanto grande, cambiassero "canale" e tenesero per sé commenti senza senso e per nulla costruttivi :-(
    Tu non mollare mai e sentiti libera di dire o non dire ciò che vuoi, il blog è tuo e la padrona sei tu ;-) In barba ai musoni :-)

    RispondiElimina
  4. Tesoro lascia stare chi risponde male e vai avanti per la tua strada! il blog è tuo e quindi decidi tu! Bacioniii

    RispondiElimina
  5. Infatti... il blog è interessantissimo anke se sappiamo poco di te... fregatene altamente e prosegui dritta e fiera per la tua strada!! :-)

    RispondiElimina
  6. Che te ne frega di quello/a?! L'anonimato è più affascinante ^^

    RispondiElimina
  7. Sei davvero brava a scrivere :)
    Il tuo blog, esteticamente minimal, straripa, invece, nei contenuti, di esuberante fantasia.
    E' un piacere leggerti :)))))
    I miei complimenti più sinceri.
    A presto
    Marilena

    RispondiElimina
  8. Buon ritorno,ho letto il tuo post e quello che posso dirti è se a qualcuno da fastidio il tuo anonimato cambi canale e se si rovina la giornata perchè la cosa lo infastidisce peggio per lui,tu vai avanti così che vai benissimo e poi il mistero affascina.Ciao buona giornata

    RispondiElimina
  9. ciao :-)
    è straodinaria la sincronicità di questo post con una lettera che ho appena dovuto scrivere, piu o meno di di identici concetti se non anche parola per parola

    mi è successo qualcosa di raggelante, pur avendo avvolto in un certo anonimato il tutto, proprio perchè so che chi non è chissà chi, è la/il piu colpito/a

    sono infiniti i modi antiUomo per colpire chi si mostra a libro aperto, fuori o dentro la rete..l'unica differenza è che in rete, dicendo parola su parola," musica su musica" , come è fatto il tuo impalpabile, scateni quei meccanismi (in)umani deleteri che tutti i giorni vivi laddove nelle leggi del branco ( nemmeno dei lupi che sanno essere piu sociali) è difficle trovare quella umanità felice di arricchirsi l'un con l'altro senza scatenare tutti quei meccanimsi di competizione/invidia risentimento , dal piu piccolo al piu grande.

    è bello essere nudi crudi cosi come si è quando le strutture mentali non hanno preso il sopravvento sui meccanismi senti-mentali, ma purtroppo è difficile poterlo viverlo a libri aperti ...piccolo accorgimenti come quelli dell'anonimato proteggono peraltro fino a un certo punto

    basta poco ..pocchissimo per aiutare un uomo,o per ucciderlo...non è importante nè per la prima ipotesi nè per la seconda, che sia appunto un fatto "Tanto", ergo fino alla piu grande gioia o piu grande lutto, è un "nonnulla" che sposta alla vita o alla morte..e per la seconda ipotesi, non è da intendersi esclusivamente come quella tecnica strictu sensu intesa, ma avviene in mille e infinite forme come l'altra, la vita

    un grande abbraccio a te e a tutti
    ro

    RispondiElimina
  10. A me, invece, piace così tanto saperti una banana...
    Baci e coriandoli di menefreghismo da appiccicarti sugli occhi

    RispondiElimina
  11. Forse è la volta buona che riesco a lasciare un commento!
    Colpo di tosse: Ciao, non preoccuparti di quello che ti dicono , il blog è tuo devi essere libera di esprimerti come vuoi, anche se si tratta di restare nell'anonimato!
    Anche a me come dice Chiara, "piace saperti una banana"...
    Fallo scivolare sulla tua buccia, magari rsi rompe qualcosa!!!! hihihihihihi!!
    Ciao, sei forte, ti seguo da un pò, ma non riuscivo a lasciare commenti...
    Ci sto lavorando, a presto!!!

    RispondiElimina
  12. @Polpetta: sì, ma sia chiaro: la sto ben prendendo con leggerezza..
    @MentePensante: lo rimarrò il più possibile!
    @Uapa & Sallysele & Erika: proseguire dritta.. verso l'infinito e oltre!! :P
    @Ilia: la penso uguale! :)
    @Amaranta: wow, grazie!
    @morgana: felice di affascinarti :P
    @In soffitta: quanto hai scritto O_o con calma leggo tutto..
    @chiara: tecnicamente non sono proprio una banana! XDD
    @Nya74: allora... buon lavoro! :PP

    RispondiElimina
  13. Che poi, sapere se ti chiami Gianfranca o Antonietta che cosa cambierebbe? Non capisco come il tuo nome, la tua età o se hai o no i denti del giudizio possa arricchire le giornate altrui.
    Cheers. ;)

    RispondiElimina
  14. @Nereia: Già! Ma Gianfranca sarebbe un orrore! :P

    RispondiElimina
  15. ...non ti è piaciuto il mio commento ?

    RispondiElimina
  16. @Eve: aspetta... quale... mi sto perdendo...

    RispondiElimina
  17. Vedi,abbiamo appena scoperto una cosa di te. Non ti chiami Gianfranca! Adesso possiamo sbandierarlo in giro XD

    RispondiElimina
  18. ...forse non ti è arrivato, confermavo solo che personalmente non mi interessano i tuoi dati anagrafici ma che mi piace sempre quello che scrivi...che tu sia uomo o donna (ahahaha...sempre la solita diffidente) che tu sia un'illusione o una realtà, a me piace aprire il tuo blog e leggerti...anch'io mi nascondo dietro un anonimato, ma è il mio diario, e per me è giusto così...degli altri qui poco mi importa, do già troppo retta al mondo nella vita vera...un bacione
    Eve

    RispondiElimina