sabato 30 luglio 2011

Cannucce fluorescenti

Con chi era K%? La sto tirando per le lunghe, è vero; facciamo che vi dico subito con chi non era. Non era con la sua ex, né con mia mamma o con il mio capo, e tanto meno con Y.
A proposito della finta-Y, l’ho vista vagare nell’area dei divanetti. Lavorava nel locale, mi è sembrato che desse in giro volantini. Quando si è presentata al famoso divanetto ad L, mi ha praticamente ignorata (si capiva così ad occhio nudo che ero capitata lì per caso?) e si è messa a confabulare con “quelli del lato lungo”. Erano due coppie, con le parti maschili prese a ridersela di gusto per tutto il tempo e le compagne a sorseggiare noia da cannucce fluorescenti. Per un po’ ho rappresentato una fonte di interesse per loro. Non credo avessero capito quanto fossi zuppa, perciò chissà cosa si saranno immaginate a giustificazione dei miei scatti e del mio continuo scostare i vestiti dalla pelle.
La finta-Y era piegata in avanti a parlare con i quattro e così l’ho potuta vedere da vicino. Si era cambiata. Dalla mia postazione ero quasi in comunicazione diretta con la parte finale del suo intestino, perciò mi sono limitata a consumarmi nell’imbarazzo. Quando si è voltata, mi sono accorta di aver fallito su tutta la linea. I tratti del viso erano completamente diversi da quelli di Y.  Solo il taglio di capelli poteva forse ricordarla lontanamente.
Per rimarcare quanto anch’io non volessi avere a che fare con quella sosia da due soldi, mi sono messa a giocare con il mio caschetto, nascondendo un po’ il viso e voltandomi verso il bancone. E lì, lui, sempre lui. Torniamo ancora a K%.
E a chi lo accompagnava.

7 commenti:

  1. Dai A. !! Ci tieni sulle spine ????? Ah, deve essere tipico di tutti quelli battezzati con la tua iniziale...bhe questo è un mio pensiero folle...tutta un'altra storia.
    Un abbraccio
    Eve

    RispondiElimina
  2. Nuova azione, cambiamo browser per poter commentare, IE tanto per cambiare funziona come un fiammifero immerso nella gelatina...
    I tuoi racconti mi rapiscono, sono scritti molto bene, come piccoli capitoli di un romanzo mi incollano allo schermo, per ora ho letto solo gli ultimi 3, lo ammetto, ma la curiosità mi suggerisce di prendere il giusto tempo, ora che ti ho assaggiata devo partire dalla prima portata, e gustare ogni tua parola.
    Continua così.

    RispondiElimina
  3. @Eve: ci sto provando gusto ;)
    @Rigenerato: assaggiami!!

    RispondiElimina
  4. Una misteriosa storia a puntate?! Che idea originale! ora mi leggo gli arretrati e a venire non mi perdo un post! :-)

    RispondiElimina
  5. @Elisaltea: il diario è un'idea originalissima, specie in un blog!! ^^

    RispondiElimina
  6. Mi piace il tuo blog e soprattutto mi piace come scrivi. Ti seguirò certamente e con moltissimo piacere. :)

    RispondiElimina