martedì 27 settembre 2011

Memoria flash

È da un po’ che non scrivo, e mi rendo conto da sola di cosa significa. Ne ho viste svolazzare tante nella rete, di pagine personali che finiscono lasciando in sospeso il frammento di vita che stavano raccontando. Sfumato l’entusiasmo iniziale, sto per digitare l’ultima serie di post. Affiderò queste mie parole alla prima corrente di bit e le lascerò andare alla deriva.
Io stessa sono un po’ troppo al largo.
Ti odio, ti voglio bene, mi odio, mi voglio bene.
Vorrei che tu fossi qui, altre volte ti voglio lontana. Vorrei essere come te, poi invece vorrei che tu fossi come me.
Oggi per dispetto mi sono messa la tua maglia a righe nere e giallo senape, nei giorni scorsi ho messo a posto la tua stanza, visto che ai miei non sembra interessare nulla.
Ho spolverato, curato la piantina, piegato vestiti che erano già a posto. C’era il tuo cellulare sul comodino, l’ho preso. Mancava la SIM, ma c’era la scheda di memoria.
L’ho messa nel computer. E questo è quello che ci ho trovato.

11 commenti:

  1. Quanti pensieri ho in testa dopo aver letto questo post.. una pergamena asciutta per una caccia al tesoro che non finirà così presto.. poi il finale aperto.. cosa ci hai trovato? Sono troppo curiosa :)

    RispondiElimina
  2. perchè l'ultima serie di post? e perchè sei troppo al largo? non capisco esattamente cosa cerchi di dire, ma domani ripasso, buona serata, ciao

    RispondiElimina
  3. E non ci dici cosa hai trovato...?

    RispondiElimina
  4. A volte mi piacerebbe che anche la mia memoria fosse come le chiavette usb, con la possibilità di cancellare alcune cose ma poi mi rendo conto che è molto meglio così.

    RispondiElimina
  5. Che parole...mi lasciano con il fiato sospeso...

    RispondiElimina
  6. Mi dispiace di sentirti cosi demoralizzata, non perdere la speranza... andrà tutto bene... arriverà il giorno in cui vi ritroverete, non essere triste!
    La pazienza è la virtù dei forti... resisti siamo tutti con te!

    RispondiElimina
  7. Nessuna scelta, per quanto radicale possa essere, è mai così definitiva :-)
    Se ora sei giù o lontana da qui, se senti che non puoi più scrivere e vuoi abbandonare il blog, non angustiarti troppo.
    Se un giorno vorrai, potrai sempre ripensarci :-)
    Qualcuno smetterà di seguirti, qualcun altro capiterà qui da chissà dove e si chiederà tante cose, qualcun altro ancora rimarrà ad aspettare che torni da noi, per leggerti di nuovo ^^

    RispondiElimina
  8. ...non vorrai mica abbandonarci ??!!
    Eve

    RispondiElimina
  9. un telefonino puo' riportarci indietro con la mente, specialmente se ci lasciamo qualche messaggio di qualche anno, sono in grado di lasciarci andare indietro con la relata' che sembra opaca,anche io conservo sul mio cellulare dei messaggi di una persona che ho amato tanto,a volte la voglia di fuggire è davvero tanta, ma non si puo' sempre fuggire...Un saluto.LupoArgento.

    RispondiElimina
  10. @Sara: ci ho trovato foto! :P
    @Orodorienthe: ripassa! :P
    @Darklili: tutto a suo tempo!!
    @Baol: per me, meglio cancellare...
    @Thana: :*
    @Nya74 & Uapa: grazie per le tue parole!
    @Mandorlamara: seguirò il consiglio!
    @Eve: più o meno!
    @LupoArgento: con i cellulari moderni, è quasi automatico archiviare anzichè cancellare i messaggi... quando li rileggi poi... brr!

    RispondiElimina