lunedì 10 ottobre 2011

Count down

Devo ammettere di essere partita con una certa foga. Forse mi credevo un’investigatrice, forse ero particolarmente tesa per la situazione e volevo mettere in pratica la prima idea che mi passava per la testa.
Un diario in rete, per intrappolarti in questa tela che sto faticosamente tessendo (ecco, ora mi sto immaginando a digitare sulla tastiera con le zampe pelose di un ragno!) e instaurare così un contatto con te.
Un piccolo problema: più proseguivo, più mi accorgevo di non andare avanti per niente! Quello che sto scrivendo qui potrebbe addirittura darti fastidio perché certo non vuoi che la storia venga sbandierata ai quattro venti.
Se è successo quello che è successo, è perché ho mollato la tastiera e mi sono data da fare.

5 commenti:

  1. Ripartire o iniziare è sempre uno stimolo.

    RispondiElimina
  2. le partenze e gli inizi sono sempre carichi di energia!

    RispondiElimina
  3. dilemmi, ripensamenti, slanci e ritorni
    la vita è fatta di compensazioni
    azione, e inazione
    parlare, tacere
    rammarico e tanto senno di poi

    la ragione dove sta? nell'unica tasca che ci siamo dimenticati di perlustrare :)

    continua comunque, è il mio desiderio

    RispondiElimina
  4. credevo di aver lasciato una traccia ieri, ma mi sa di aver fatto i soliti pasticci .....
    ribadisco che la tela di scritti che hai tessuto
    è interesantissima, e senza per forza rinuanciare a qualcosa, come lo scrivere, è bello che come dici tu " ti sia data da fare ", è un segno di vita e conquista di se stessi. Miaooooooo

    RispondiElimina
  5. @mark & Isabel: non per me, adoro stare immobile!
    @MAATT: allora continuerò! ^^
    @Felinità: :*

    RispondiElimina